Valerio Onida

Presidente emerito della Corte costituzionale

Assistente di diritto costituzionale nella Facoltà di giurisprudenza dell’Università statale di Milano dal 1960; ha conseguito la libera docenza in diritto costituzionale nel 1965.

Ha insegnato, prima come professore incaricato, poi come titolare di cattedra, diritto pubblico, diritto parlamentare, diritto regionale, diritto costituzionale, giustizia costituzionale nelle Università di Padova (sede distaccata di Verona), Sassari, Pavia, Bologna e Milano, dal 1966 al 1996 e dal 2005 al 2009.

Attualmente è professore emerito della Facoltà di giurisprudenza dell’Università statale di Milano. Dal 2014, su nomina del Senato accademico della medesima Università statale di Milano, è Garante degli studenti.

E’ presidente emerito della Corte costituzionale di cui è stato giudice dal 24 gennaio 1996 al 30 gennaio 2005, e presidente dal 22 settembre 2004 alla scadenza del mandato di giudice.

E’ avvocato abilitato al patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori.

Nel 2013 ha fatto parte del Gruppo di lavoro sui temi istituzionali, istituito dal Presidente della Repubblica, per l’esame di temi economico-sociali, europei ed istituzionali, e successivamente della Commissione per le riforme costituzionali istituita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Dal 2009 al 2012 è stato Presidente dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti.

Dal 2006 è componente del comitato scientifico della Provincia Autonoma di Trento.

E’ componente del comitato scientifico dell’Istituto per la scienza dell’amministrazione pubblica di Milano.

E’ Presidente della Fondazione per le scienze religiose “Giovanni XXIII” di Bologna.

E’ Presidente dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia.

E’ Presidente della Scuola Superiore della Magistratura.

Tra il 1974 e il 1996 è stato componente di comitati scientifici delle Regioni Lombardia e Marche, della Provincia autonoma di Trento e componente della commissione paritetica per le norme di attuazione dello statuto speciale della Regione autonoma Valle d’Aosta; tra il 2006 e il 2007, presidente della commissione paritetica per l’attuazione dello statuto speciale della regione Sardegna.

E’ stato relatore a numerosi convegni in particolare a convegni annuali dell’Associazione italiana dei costituzionalisti.

E’ autore di numerose pubblicazioni di diritto costituzionale e pubblico.

E’ stato fino al 1995, e ha ripreso ad essere dal marzo 2005, collaboratore su temi istituzionali del quotidiano “Il Sole-24 Ore”.

Interventi cui partecipa: