Antonello Lorenzini

AFFILIAZIONE

Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie,
Università di Bologna, Scuola di Farmacia, Biotecnologie e Scienze Motorie                           

 

ESPERIENZA PROFESSIONALE

1995-1999    Dottorato in Biochimica presso l’Università di Bologna
1999-2005    Postdottorato presso il Lankenau Institute for Medical Research, Wynnewood, PA, USA.
2005-2006    Ruolo di Scientist presso il Lankenau Institute for Medical Research, Wynnewood, PA, USA.
2006-2007    Ruolo di Research Associate presso la Drexel University College of Medicine, Philadelphia, PA, USA.
2007-Present. Professore Aggregato di Nutrizione
2013-Present Ruolo di “Specialty Chief Editor” per la rivista Frontiers in Endocrinology, per la sezione Endocrinology of Aging.

 

RESEARCH INTEREST

La sua ricerca si è focalizzata sui meccanismi cellulari che garantiscono la longevità e sui segnali extracellulari ed intracellulari che li regolano. Nel laboratorio del Dr Cristofalo a Philadelphia si è dedicato allo studio dei segnali intracellulari che regolano la proliferazione e la senescenza cellulare. Inoltra ha analizzato le differenti capacità replicative delle cellule di svariati mammiferi valutandone la loro correlazione con la longevità della specie. Con il Dr Sell presso la Drexel University ha studiato la regolazione endocrina della longevità mirando a separare l’influenza sulla longevità degli ormoni GH e IGF-1. Attualmente presso il Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Università di Bologna studia come i segnali generati nella cellula dopo il danno al DNA influenzano la progressione del ciclo cellulare. A questo scopo utilizza un approccio comparativo servendosi di una banca cellulare composta da campioni provenienti da mammiferi di diverse longevità.

 

RECENT SELECTED PUBLICATIONS

  1. How much should we weigh for a long and healthy life span? The need of reconciling caloric restriction versus longevity with body mass index versus mortality data. Lorenzini A. Front Endocrinol (Lausanne). 2014 Jul 30;5:121. doi: 10.3389/fendo.2014.00121. eCollection 2014. Review.
  2. Mice Producing Reduced Levels of Insulin-Like Growth Factor Type 1 Display an Increase in Maximum, but not Mean, Life Span. Lorenzini A, Salmon AB, Lerner C, Torres C, Ikeno Y, Motch S, McCarter R, Sell C. J Gerontol A Biol Sci Med Sci. 2014 Apr;69(4):410-9. Doi10.1093/Gerona/glt108. Epub 2013 Jul 20.
  3. Relationship of spindle assembly checkpoint fidelity to species body mass, lifespan, and developmental rate. Lorenzini A, Fink LS, Stamato T, Torres C, Sell C. Aging (Albany NY). 2011 Dec;3(12):1206-12.PMID:22201071 [PubMed - in process] Free Article
  4. The disposable soma theory revisited: Time as a resource in the theories of aging. Lorenzini A, Stamato T, Sell C. Cell Cycle. 2011 Nov 15;10(22):3853-6. Epub 2011 Nov 15.PMID:22071624
  5. 53BP1 contributes to a robust genomic stability in human fibroblasts. Fink LS, Roell M, Caiazza E, Lerner C, Stamato T, Hrelia S, Lorenzini A, Sell C. Aging (Albany NY). 2011 Sep;3(9):836-45.PMID:21931182 Published in New York State, USA
Interventi cui partecipa: