Le nuove professioni occasione di empowement per donne e giovani

L’impegno di Women&Tech-Associazione Donne e Tecnologie nei confronti di competenze che possono trasformarsi in professionalità
che saranno richieste dal mondo del lavoro.

I laboratori ideati per #STEMintheCity

 

 

Milano, 10 aprile 2017 - In occasione del mese #STEMintheCity, voluto dal Comune di Milano (per “Sensibilizzare i giovani alla cultura digitale e avvicinare le ragazze allo studio delle materie tecnico-scientifiche”), Women&Tech-Associazione Donne e Tecnologie fotografa lo stato dell’arte del suo impegno pluriennale proprio nell’ambito della valorizzazione delle professioni del futuro, con specifico riferimento a giovani e donne.

 

L’Associazione da sempre lavora sui concetti di empowerment, networking, di condivisione delle esperienze e analisi delle competenze e soprattutto di innovazione, tecnologica ma non solo. Sostiene Gianna Martinengo, fondatrice di Women&Tech-Associazione Donne e Tecnologie: “Che si tratti di tecnologia, sostenibilità, inclusione, capitale umano, competenze, life science, arte, cultura, creatività, gender gap o diversity, abbiamo sempre cercato di trovare soluzioni e strumenti per rendere il domani già presente: non si tratta di una semplice metafora, ma di attività concrete, con numeri importanti: si pensi ai 50 eventi e progetti, 400 interventi, 350 protagonisti e 12 mila persone coinvolte, che dal 2009 ad oggi sono stati sviluppati. Una particolare attenzione è sempre stata posta nello studio di quelli che sarebbero poi diventati i mestieri del futuro, in modo da trasformare nuove competenze in occasioni di crescita professionale, specie per le donne e i giovani”.

Il progetto complessivo “Women&Technologies 2008-2020”, fil rouge di tutte le iniziative, comprende conferenze internazionali; Talk-Event; il Premio Le Tecnovisionarie®; i percorsi di orientamento per gli studenti “Future Camp Europe”, che hanno portato i ragazzi alla scoperta delle nuove professioni legate a genetica, agricoltura, nanotecnologie, robotica, biotech, green economy, nutrizione, nuovi materiali.

 

Un approccio non solo STEM

“Un concetto a cui teniamo davvero molto, nell’economia della cultura che intendiamo diffondere con le nostre iniziative – spiega Gianna Martinengo - è quello di SteAm: crediamo, infatti, che sia necessario andare oltre STEM, per coinvolgere, nei processi, negli studi, nel miglioramento delle competenze, anche tutto quel mondo che viene indicato con il termine inglese ‘Arts’, che in italiano si può tradurre con Scienze Umanistiche. Il progresso della conoscenza avverrà, infatti, sempre di più, integrando tutte le scienze, ossia tutti gli approcci, sia di tipo matematico-scientifico che culturale-umanistico”.

 

ROBOTLAB per #STEMintheCity

Women&Tech-Associazione Donne e Tecnologie ha contribuito a #STEMintheCity – che si sta tenendo in queste settimane - con due momenti di educazione digitale. Il primo, “ROBOTLAB: robotica educativa con LEGO Education WeDo 2.0”, si è tenuto il 4 aprile e ha coinvolto 25 studenti della scuola primaria, che hanno potuto costruire con i mattoncini LEGO dei modelli meccanizzati e dar loro vita attraverso il coding.

Il secondo appuntamento è invece fissato per il 27 aprile. “ROBOTLAB: Cubetto”, che si terrà presso l’Acquario Civico della città, coinvolgerà sempre 25 studenti della scuola primaria, che lavoreranno con Cubetto, un robot di legno, che insegnerà loro le basi della programmazione attraverso giochi e avventure. Sempre nello stesso laboratorio, i ragazzi si cimenteranno anche con le Cannucce Meccaniche, moduli magnetici che danno libero sfogo alla creatività (essendo componibili in qualunque modo).

 

Appuntamento a Cernobbio con la decima edizione de Le Tecnovisionarie® 2017

Ogni anno, Women&Tech-Associazione Donne e Tecnologie valorizza le competenze femminili attraverso il premio Le Tecnovisionarie®, che viene assegnato a donne che possiedono una visione innovativa, sostenibile ed etica della propria professione. Il premio, dopo aver assegnato 70 premi e ricevuto 850 segnalazioni, è giunto quest’anno alla decima edizione.

L’importante anniversario verrà celebrato il 19 maggio presso Villa Erba, a Cernobbio (CO), e avrà per titolo “Creatività e Innovazione”. Insieme alle Tecnovisionarie® 2017, verranno festeggiate anche le donne che sono state premiate nelle passate edizioni.

 “Si chiude un cerchio – precisa la Presidente Maria Luisa Nolli – che in realtà allarga solamente il suo raggio d’azione. Da qui, infatti, si riparte, per raccontare con ancora più forza la solidarietà, l’impegno, il desiderio di valorizzare il talento femminile in tutte le sue espressioni, personali e professionali”.

Per maggiori informazioni sul Premio, http://www.womentech.eu

 

 

 

 

 

 

10 Aprile 2017
AllegatoDimensione
cs_10_aprile_2017.pdf126.49 KB