Women and ICT in Europe | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)


PLENARY SESSION
Topic 4
Women and ICT in Europe
Coordinator: Maria Grazia Cavenaghi-Smith
Head of the European Parliament Office in Milan

Silvana Badaloni

Italia

Rita Bencivenga
Italia

Cristiana Muscardini
Italia

Fiorella Operto
Italia

Nancy Pascall
Belgio

Elizabeth Pollitzer
United Kingdom

Asta Šileikiene
Lituania

Patrizia Toia
Italia

Mara Tumiati
Italia

Interviene: Alberto Mattioli
Italia

 

Orario dell'intervento: 
11:30 - 13:30
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Protagonisti

Patrizia Toia

Nata a Pogliano Milanese, in provincia di Milano, si è laureata in Scienze politiche all’Università degli Studi di Milano e ha frequentato un corso all’Università Bocconi di “pianificazione strategica”. Ha lavorato come dirigente del Servizio Programmazione della Regione Lombardia ed è stata Consigliere Regionale in Lombardia, con incarichi di giunta (sanità, bilancio) in diversi periodi.

Asta Šileikienė

Coordinatrice del Women Network of the Association of Lithuanian Chambers of Commerce, Industry and Crafts, sta portando avanti un piano di riforma sanitaria in Lituania basato su un business model che ha ricevuto il quality prize dal programma Leonardo dell’Unione Europea. La sua relazione affronterà i limiti e esaminerà gli ostacoli derivanti da un sistema economico protezionista e analizzerà il bisogno di superarlo.

Elizabeth Pollitzer

Presidente e co‐fondatore di Portia, una società no profit per sostenere e promuovere l’impegno e il coinvolgimento delle donne nel mondo dell’ICT , presenta una relazione in cui esamina come valorizzare al massimo il potenziale delle donne, da considerare fonte di talenti eccellenti,  nell’innovazione e nel knowledge trasnfer.

Nancy Pascall

Presenta le iniziative della Commissione Europea ‐dove è responsabile dell’implementazione e creazione di nuove attività per Women and  ICT‐ in collaborazione con le industrie del settore per incoraggiare le donne a intraprendere studi e carriera nel settore dell’ICT e sostenerle una volta entrate nel mondo del lavoro. L’obiettivo è quello di creare una classe di lavoratrici con competenze specifiche, in grado di arginare il costante decremento registrato negli ultimi anni di persone che studiano e lavorano nell’ICT.  

Rita Bencivenga

Ricercatrice presso l’Università di Genova, ha affrontato fin dal 1989 tematiche relative alle politiche di genere, pari opportunità, formazione continua, social inclusion e dal 2002 collabora con provincia di Genova ai progetti co‐finanziati dall’Unione Europea.  Tra questi, il progetto europeo  presentato alla conferenza, “Ciao!Women” (Programma Socrates, UE), che prende in esame la necessità di tracciare percorsi specifici e “tagliati su misura” di formazione continua per le donne, per facilitarne l’accesso al mondo ICT, sia che lavorino, sia che siano rimaste escluse dal mondo del lavor

Silvana Badaloni

Professoressa Associata alla facoltà di Ingegneria, Dipartimento di Information Engineering dell’Università di Padova, dal 2003 fa parte del Comitato per le pari Opportunità della stessa Università e ha indirizzato le sue ricerche sui rapporti tra Donne e Scienza.

Associate Professor, Faculty of Engineering, Dept. Of Information Engineering, Padua University. She has been a member of the university’s Equal Opportunities Committee since 2003. Her research projects focus on the rapport between Women and Science.

Cristiana Muscardini

Parlamentare Europea, Vicepresidente della Commissione per il commercio internazionale

Fiorella Operto

Presidente del Comitato di Programma
Fondatrice della scuola di Robotica Genova

Maria Grazia Cavenaghi Smith

Direttrice dell'Ufficio di Informazione del Parlamento Europeo a Milano

Responsabile dell’Ufficio di Informazione del Parlamento Europeo a Milano, ha lavorato alla Direzione generale dell’Informazione e delle Relazioni Pubbliche al Parlamento Europeo a Bruxelles, occupandosi in particolare della Commissione per i diritti della donna.