Art and Affective Computing; Interaction and Dialogues in Communities on the future Web (part II) | Women&Technologies: research and innovation (Edizione 2008)

PARALLEL SESSION
Topic 1 & 2 (part II)

Art and Affective Computing
Interaction and Dialogues in 
Communities on the future Web

Coordinator: Fiorello Cortiana
Ministry for Public Administration and Innovation

Julita Vassileva
Canada

Giovanna Milella
Italia

Maria Virginia Rizzo
Italia

Eileen Scanlon
UK

Kathy Kikis-Papadakis
Grecia

Wided Lejouad Chaari
Tunisia

Kleopatra Nikolopoulou
Grecia

Valeria Severini
Italia

Interviene: Linda Lanzillotta,
Ministro del Governo Ombra 
per la Pubblica Amministrazione e Innovazione 

 

Orario dell'intervento: 
16:30 - 18:00
Data intervento: 
Lunedì, 8 Settembre, 2008

Protagonisti

Valeria Severini

Membro del “Gruppo di lavoro imprenditoria Femminile di ASSINTEL (Associazione Nazionale Imprese ICT)” parlerà di Buzz, Issues and Sentiment from web 2.0 , ovvero di come si può monitorare il Buzz, utilizzando innovative metriche appropriate per ciascuna area tematica e per macro aree territoriali. Misurare così gli effetti e la risonanza generata dal e sul Web, quanto sia stata catturata l’attenzione, creata visibilità, importanza, conoscenza e presa di coscienza di una nuova realtà e, non ultimo, occasioni e opportunità di business.  

Kleopatra Nikolopoulou

Ricercatrice presso l’Università di Atene,  propone una lettura innovativa della tematica “Donne e cultura ICT” dove sostiene che è necessario ribaltare l’approccio e superare l’idea che il fatto stesso di essere donna rappresenti un “problema”. E osserva che altre sono le caratteristiche da prendere in considerazione quando si parla di cultura ICT: non solo il genere maschile o femminile, ma anche l’età, la razza, il livello culturale. Elementi da tenere presenti per poter orientare in modo nuovo  le prossime ricerche.  

Wided Lejouad Chaari

Assistant Professor in Computer Engineering, SOIE Research Unit, Deputy Director National School for Computer Studies ENSI, analizza come evolverà la società grazie alle nuove forme di interazione digitale.

Assistant Professor in Computer Engineering, SOIE Research Unit, Deputy Director National School for Computer Studies ENSI. She will be analysing how society is set to evolve with new forms of digital interaction.

Kathy Kikis-Papadakis

Ricercatrice e coordinatrice del programma  PREMA (Programma Socrates) nel 2005‐2007 e PREMA2 (LLL‐Comenius Accompanying Measures) nel 2008, con la sua relazione “Dalla trasmissione del sapere alla creazione del sapere” presenta uno studio ampio e approfondito sulle dinamiche socio culturali correlate alla sempre maggiore offerta di e‐Learning. E come questa dimensione sia da considerarsi oramai un imperativo  inscindibile dal “prodotto”.

Eileen Scanlon

Codirettore del Centre for Research in Education and Educational Technology, The Open University Tra le sue molte attività di ricerca, ama citare la partecipazione a Kaleidoscope : rete di eccellenza, un progetto che riunisce esperti europei per lo scambio di conoscenze con l’obiettivo  di studiare e sviluppare nuovi concetti e metodi l’apprendimento con tecnologie digitali.   

Giovanna Milella

Giornalista, vice direttore di RAI DUE, conduttrice e autrice di programmi di informazione e cultura esamina come il linguaggio televisivo sia stato influenzato e si sia modificato grazie al Web, che permette un’interazione sempre più presente dei telespettatori e sta trasformando il mezzo televisivo in spazio condiviso. Racconta la sua esperienza a “Palcoscenico”, programma dedicato allo spettacolo di prosa e musica.  

Julita Vassileva

Professore dell’Università di Saskatchewan, grazie alla Cattedra quinquennale NSERC/Cameco Chair for Women in Science and Engineering for the Prairie Provinces (Saskatchewan, Alberta and Manitoba), con l’incarico di studiare il modo per incrementare il numero e lo status delle donne nel mondo della scienza e della tecnologia. Nella sua relazione illustra come la condivisione di esperienze possa aiutare le donne nella loro vita professionale, personale e sociale e presenta l’esempio di una online community che già applica questi principi.

Maria Virginia Rizzo

Direttore del portale del Ministero dell’Interno, esperta di comunicazione pubblica, media e sociologia del linguaggio, esaminerà la capacità di individuare specifiche forme di interazione con i cittadini e di realizzare per questo strumenti dinamici di dialogo che permettano una reale integrazione di tecnologia e persone.