Future Camp Europe, ragazzi a scuola di biotecnologia

All'interno della terza edizione della European Biotech Week, di cui Assobiotec (Federchimica) è partner, s'inserisce il “FutureCamp Europe: job projects for young people”: un incontro interattivo, ideato e organizzato dall’Associazione Donne e Tecnologie, rivolto a giovani, docenti e genitori interessati a scoprire e capire come addentrarsi e orientarsi nei settori professionali emergenti in Europa nel prossimo futuro, organizzato in collaborazione con l’Acquario Civico di Milano, sede dell’iniziativa, l’Ufficio di Comunicazione del Parlamento Europeo a Milano, Lenovo Education, Lego Education e CampuStore. 
L’edizione 2015 il “FutureCamp Europe” s'incentra in particolare sui temi legati alle Biotecnologie applicate al settore dell'Agrofood, attraverso le esperienze e le competenze di giovani imprenditori, docenti e ricercatori che sono riusciti a fare della propria passione un mestiere.
Le biotecnologie sono una delle grandi rivoluzioni dei nostri tempi. Sono un insieme di tecnologie trasversali che attraversano tutti i settori della nostra vita e che hanno un impatto sulla salute, alimentazione, ambiente  e candidate a modificare i nostri stili di vita. Le testimonianze spazieranno dal tema dell’obesità, che oggi colpisce oltre il 30% delle popolazioni industrializzate, a una nuova alimentazione comprendente proteine provenienti dalla bioconversione  di rifiuti organici, di cui gli insetti sono un ottima sorgente, dalla rimozione di sostanze tossiche dal suolo e dalle acque mediante l’uso di batteri a nuove tecnologie di analisi a basso costo.  
Dall’incontro e confronto diretto con queste realtà, i 130 ragazzi e ragazze della scuola I.C.S. Cardarelli e Associazione Famiglia e Scuola Faes hanno ricevuto informazioni pratiche e stimoli per la definizione e costruzione di un percorso di studi in sintonia con le proprie inclinazioni e le richieste del mercato del lavoro.
Impegno che da anni viene portato avanti anche da Federchimica con tanti strumenti, come il mini-book  “Missione Terra – dal campo alla tavola”, pubblicato quest'anno e rivolto principalmente ai ragazzi delle scuole medie: un racconto per immagini che descrive in maniera divertente ma scientificamente puntuale le tappe della fieliera agro-alimentare dal campo alla tavola. A guidare gli studenti nel viaggio, è un personaggio arrivato dal futuro con la sua navicella spaziale. Al Capitano Green, questo il suo nome, è stato infatti affidato il compito di tornare indietro nel tempo fino al 2015, anno in cui l’evento di Expo ha cambiato per sempre le sorti del pianeta terra. Per richiedere le copie scrivere a: comunicazione.federchimica@federchimica.it   
Strettamente collegato all’intento del minibook, è poi il “Premio Nazionale Federchimica Giovani – Speciale Expo 2015”, anch’esso per i ragazzi delle scuole medie. 
Un modo per stimolare gli studenti alla riflessione sul rapporto tra chimica e alimentazione e valorizzare, più in generale, l’interazione tra scuola, territorio e industria chimica. Sette sezioni speciali, due categorie di premi (una dedicata ai gruppi, una ai singoli partecipanti), due tipologie di elaborati (testo breve o reportage giornalistico).

Fonte: http://scuole.federchimica.it/Vuoi_saperne_di_piu/news/dettaglio-news/2015/10/15/future-camp-europe-studenti-a-scuola-di-biotecnologia

16 Ottobre 2015
CHImiCa una buona scelta - Federchimica