Women & Technologies®: e-Health (2010)

8 novembre 2010

III edizione
Conferenza Internazionale  
Women
&Technologies®: e-Health
e Premio "Le Tecnovisionarie®" 2010
Bio e Nanotech

 

Con l'adesione del Presidente della Repubblica

 

Anche la terza edizione della Conferenza Internazionale "Women&Technologies®" e del Premio Internazionale "Le Tecnovisionarie®" 2010 si è confermata un appuntamento di richiamo e di successo nel panorama scientifico internazionale.
Dal 2008, "Women&Technologies® 2008-2015" propone una visione nuova del rapporto tra donne e tecnologie affrontata non come problematica di genere ma come strumento per valorizzare il talento femminile negli ambiti della ricerca, dello sviluppo tecnologico e dell'innovazione, con particolare riguardo ai temi d'interesse di Expo 2015. L'edizione 2010, dopo le precedenti dedicate al settore dell'ICT, si è incentrata sulla Ricerca e l'Innovazione nell'ambito Salute, con particolare attenzione per le Bio e Nanotecnologie, da cui il titolo "Women&Technologies®: e-Health: Bio e Nanotech". Così Gianna Martinengo, ideatrice e chairperson di Women&Technologies®, spiega la sfida alla base dell'iniziativa: «Il nostro obiettivo quest'anno, analogamente ai precedenti, era dimostrare l'eccellenza del contributo femminile nelle attività di alta tecnologia. Nonostante questa evidenza, è ancora radicato il pregiudizio che ricerca scientifica e tecnologie siano competenze maschili; questo impedisce al Paese di utilizzare appieno talenti e capacità di entrambi i generi per il suo sviluppo. Con Women&Technologies® aumentiamo la consapevolezza di tutti sulle potenzialità, la creatività, la quantità e qualità del contributo femminile nei settori della ricerca ed innovazione».

Contributi, Collaborazioni e Partner
Il forte e motivato coinvolgimento di partner costituito da un fitto numero di enti, aziende e istituzioni, insieme ai patrocini e alle presenze istituzionali hanno evidenziato l'importanza dell'iniziativa e la necessità di continuare sulla strada intrapresa dell'identificazione e valorizzazione di "temi" e "persone" finalizzate alla crescita e allo sviluppo del paese.
La conferenza ha ricevuto l'adesione del Presidente della Repubblica ed è stata promossa dall'Associazione Donne e Tecnologie, in partnership con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci", che ha ospitato l'evento. È stata realizzata con il contributo di Camera di Commercio di Milano e con la collaborazione del Parlamento Europeo - Ufficio di Milano. Intesa Sanpaolo, Farmindustria, Assolombarda, Gruppo Multimedica, AICA, Diagramma, Donneinrete.net, TT factor, Areta International, SEA aeroporti di Milano, ATM, Fondazione Telethon, Assobiotec, Alintec e VEGA hanno partecipato nel ruolo di partner. L'evento è stato organizzato da Didael KTS, con Radio 24 in qualità di media partner. Alla realizzazione della Conferenza e della Cena di Gala conclusiva hanno contribuito anche IF Innovation Festival Milano, Credit Suisse, Lenovo, Non chiederci la parola, Grafica Metelliana, Autoctono, Buongusto e Sevengrams.
L'edizione 2010 ha ricevuto i patrocini istituzionali del Ministro della Gioventù, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità, dell'Istituto Superiore di Sanità, della Regione Lombardia, della Provincia di Milano – Pari opportunità e del Comune di Milano – Salute.
L'iniziativa si è aggiudicata la medaglia che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto destinare quale suo premio di rappresentanza.

Women&Technologies®: i Protagonisti
Personalità del mondo scientifico, accademico, politico ed istituzionale hanno partecipato alla conferenza e alla cerimonia di consegna del Premio "Le Tecnovisionarie®" 2010: donne ma anche uomini che hanno rafforzato la presenza e l'incisività femminile.
La terza edizione di Women&Technologies®sotto la guida di Gianna Martinengo, che del rapporto tra tecnologie e innovazione ha fatto uno dei temi principali della sua vita professionale di ricercatrice e imprenditrice, ha visto il coinvolgimento di 17 membri del Comitato Strategico, 21 membri del Comitato di Programma, 33 qualificati Relatori, 8 membri della Giuria del Premio "Le Tecnovisionarie®" 2010, 7 personalità intervenuti per i saluti istituzionali ed, infine, un comitato organizzativo che si è avvalso del contributo appassionato di 50 donne e uomini associati e amici dell'Associazione Donne e Tecnologie.

La Conferenza
La giornata è iniziata con i saluti del Direttore Generale del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" Fiorenzo Galli, del Console Generale degli Stati Uniti presso il Consolato Generale di Milano Carol Z. Perez e del Presidente di Farmindustria Sergio Dompé. Dopo il discorso di apertura di Gianna Martinengo, sono iniziate le prime due tavole rotonde coordinate rispettivamente da Daniela Bellomo, Direttore Generale di TT Factor srl e Maria Luisa Nolli, CEO di Areta International. All'apertura delle sessioni pomeridiane sono intervenuti Giampaolo Landi di Chiavenna, Assessore alla Salute del Comune di Milano, e Marco Accornero, Membro di Giunta della Camera di Commercio di Milano. A coordinare le due tavole rotonde del pomeriggio sono intervenute Michela Matteoli, Direttrice del laboratorio di "Cellular Biology of the Synapse" Dipartimento di Farmacologia dell'Università degli Studi di Milano, nonché co-fondatrice e Presidente di Neuro-Zone srl e Alessandra Perrazzelli, CEO di Intesa San Paolo Eurodesk. La chiusura dei lavori è stata effettuata da Maria Grazia Cavenaghi-Smith, Direttore dell'Ufficio di Informazione del Parlamento Europeo a Milano. 
Sono, inoltre, pervenuti i saluti di Giorgia Meloni, Ministro della Gioventù, di Roberto Formigoni, Presidente della Regione Lombardia, e di Umberto Veronesi, Direttore dell'Istituto Europeo di Oncologia.

Le 4 Tavole Rotonde della Conferenza
I temi trattati nelle 4 tavole rotonde, oltre all'elevato rigore scientifico, sono stati preziosi anche dal punto di vista divulgativo e di orientamento per i numerosi partecipanti non addetti ai lavori e giovani presenti in sala.
La discussione intorno alla prima tavola rotonda "Come stanno cambiando i nostri farmaci? (l'influenza delle biotecnologie nella medicina)" ha riguardato l'evoluzione dell'industria biotech, che ha registrato una grande crescita a livello nazionale e internazionale portando sul mercato una serie di farmaci innovativi. I risultati dell'innovazione biotech sono già disponibili per i pazienti, ma sono ancora poco conosciuti. Con la seconda tavola rotonda "Terapie avanzate: nuove frontiere della medicina rigenerativa" si è sottolineata la presenza, nell'ambito dei nuovi farmaci che stanno rivoluzionando il mondo della medicina, di una nicchia molto innovativa di biofarmaci che sono dei medicinali per selezionati pazienti e per la cura di patologie non curabili con i farmaci tradizionali. Con la terza tavola rotonda "Nanotecnologie per la salute" sono stati approfonditi i vantaggi e i rischi nell'ambito Salute delle nanotecnologie, che costituiscono un nuovo approccio basato sulla comprensione e la conoscenza approfondita delle proprietà della materia su scala nanometrica. L'ultima tavola rotonda "Start Up e Finanza per l'innovazione" ha affrontato il tema della necessità di costruire in Italia, come già accade in altri paesi, un ponte tra la ricerca e la finanza per creare aziende e sostenere lo sviluppo di farmaci nuovi, generando allo stesso tempo ricchezza e posti di lavoro "qualificati". La discussione si è incentrata in particolare sul modello delle spin-off universitarie, di grande successo negli USA e molto appetibile per i venture capitalist in altri paesi, ma in Italia fortemente sottodimensionato.

Il Premio Internazionale "Le Tecnovisionarie®" 2010
Lunedì 8 novembre è stato anche il giorno di assegnazione del Premio Internazionale "Le Tecnovisionarie®" 2010. Un riconoscimento dedicato ogni anno a "donne visionarie" che, con il proprio lavoro nella Ricerca, nella Pubblica Amministrazione e nell'Impresa, hanno saputo "inventare il futuro", coniugando innovazione e tecnologie e mantenendo una visione d'insieme e una necessaria centralità della persona.
Quest'anno la cerimonia di premiazione, che è stata condotta da Guido Romeo, science editor di Wired, si è svolta nell'ambito della Cena di Gala tenutasi nelle splendide sale di Palazzo Cusani, dove si è chiusa ufficialmente l'edizione 2010 di Women&Technologies®.
A vincere il 1° Premio "Bio e Nano WomenTech" è stata Alessandra Biffi (San Raffaele-Telethon Institute for Gene Therapy di Milano). A lei è stata consegnata la Medaglia che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha destinato all'iniziativa come suo premio di rappresentanza.
Sono stati inoltre assegnati 4 Premi Speciali, volti a valorizzare ambiti scientifici più specifici. Il Premio speciale: InterdisciplinariaMENTE è stato assegnato a Antonella Canonico (ILABS); il Premio speciale: "Spazio" alla salute è stato conferito a Simonetta Di Pippo (Direttrice voli abitati, ESA); il Premio speciale: Donne d'emergenza, Donne in emergenza è andato a Suor Marcella Catozza (Associazione Kay La), ma è stato ritirato da Maurizio Ferrario (Presidente Associazione Kay La) poiché Suor Marcella era impegnata sul campo ad Haiti; il Premio speciale Divulgazione scientifica: Se dico Salute... è stato vinto da Daniela Mattalia (Caporedattore responsabile informazione scientifica, Panorama).
Infine, una Menzione speciale, come tecnovisionaria più segnalata dal "pubblico" e più giovane tra le finaliste, è andata a Maddalena Paganin (Post-doc presso il Laboratorio di Oncoematologia Pediatrica, Università degli Studi di Padova).
Le vincitrici dei Premi Speciali e della Menzione Speciale hanno ricevuto una tela della collezione ANITA' appositamente creata da Carlotta Todeschini per il Premio Internazionale "Le Tecnovisionarie®" 2010.
Per la terza edizione del Premio, sono state oltre 50 le segnalazioni avvenute sul portale www.womentech.info. Le candidate più votate sono state poi valutate da una Giuria di esperti che ha utilizzato un sistema online per indicare preferenze e motivazioni e determinare le vincitrici.

Women&Technologies®: il successo il cifre
Il successo della terza edizione di Women&Technologies®è decretato anche dai numeri.
La Conferenza dell'8 novembre ha visto la partecipazione di oltre 200 persone come pubblico e di 30 giornalisti e operatori dell'informazione. 150 gli illustri ospiti che hanno voluto presenziare alla cena di gala e alla cerimonia di assegnazione del premio Le Tecnovisionarie®.
L'interesse suscitato dall'iniziativa ha trovato riscontro anche nel significativo numero di accessi al portale dedicato www.womentech.info, realizzato da Didael KTS, che ha registrato ad oggi 1.012.000 visite e 166.000 visitatori da più di 110 Nazioni. I gruppi di discussione dedicati all'iniziativa che sono stati attivati sui principali social networks (Facebook, LinkedIn, Twitter, YouTube) contano 4000 iscritti. "Women&Technologies®" 2010 è stata, inoltre, una delle proposte selezionate da Innovation Festival per la capacità di promuovere la cultura dell'innovazione che ha portato al Futurecamp, iniziativa dedicata interamente ai giovani interessati a scoprire le strade da intraprendere per entrare nel mondo della ricerca ed innovazione nel campo delle biotecnologie e nanotecnologie, che ha visto la partecipazione di circa 100 ragazzi. Il Premio "Le Tecnovisionarie®" ha ricevuto oltre 50 segnalazioni. La Giuria ha individuato una rosa di 14 finaliste, tra le quali sono state scelte le vincitrici dei 6 premi di questa edizione.

Il laboratorio permanente: verso l'Edizione 2011
La quarta edizione di Women&Technologies® si concentrerà nuovamente sul tema dell'e-Health Ricerca e Innovazione nell'ambito della Salute. L'aspetto interessante e allo stesso tempo innovativo dell'approccio di Women&Technologies® è che lo sviluppo del tema è affidato, alimentato, stimolato dal Laboratorio creativo, fisico e virtuale sui temi della Conferenza. Si tratta di un laboratorio aperto tutto l'anno che ha come punto di riferimento il portale www.womentech.info e la rete di professionisti, esperti o semplici curiosi dei temi in discussione che vengono coinvolti attraverso i gruppi dedicati sia sul blog sia sui principali social networks.
Il Laboratorio si alimenta inoltre di iniziative organizzate negli ambiti degli eventi che preparano la conferenza Women&Technologies® (2008-2015).
Quindi, a partire da oggi e durante tutto l'anno sarà possibile monitorare e far parte dello sviluppo del tema portante per contribuire a far nascere l'edizione 2011 di Women&Technologies®.

Il portale continuerà ad essere attivo e diventerà il fulcro di una discussione aperta sui temi della conferenza, raccogliendo e diffondendo i contributi di tutti gli interessati; in questo modo costituirà un importante elemento di continuità in vista della nuova "edizione 2011" di Women&Technologies®.

AllegatoDimensione
Relazione finale (IT)321.6 KB
Relazione finale (FR)246.84 KB

Saluti di Fiorenzo Galli | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Opening address di Fiorenzo Galli, Direttore Generale del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci".

Saluti di Fiorenzo Galli
Ospiti/Relatori: 

Saluti di Sergio Dompè | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Opening address di Sergio Dompè, Presidente Farmindustria e Presidente del Comitato Strategico di Women&Technologies 2010.

Saluti di Sergio Dompè

Introduzione alla tavola rotonda di Daniela Bellomo | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Introduzione alla Tavola Rotonda "Come stanno cambiando i nostri farmaci?
(l'influenza delle biotecnologie nella medicina)" della coordinatrice Daniela Bellomo, Direttore Generale TT Factor Srl, Campus IFOM-IEO.

Introduzione alla tavola rotonda di Daniela Bellomo
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Nadia Zaffaroni | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Nadia Zaffaroni, Head, Molecular Pharmacology Unit, Department of Experimental Oncology and Molecular Medicine, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori.

Intervento di Nadia Zaffaroni
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Simona Polo | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Simona Polo, Group leader presso l'IFOM e ricercatrice presso l'Universita' degli Studi di Milano.

Intervento di Simona Polo
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Lilia Alberghina | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Lilia Alberghina, Professore ordinario presso il dipartimento di biotecnologie e bioscienze dell'Università degli Studi di Milano Bicocca.

Intervento di Lilia Alberghina
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Olga Capasso | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Olga Capasso, Consulente in brevetti biotecnologici, De Simone & Partners Intellectual property Attorneys.

Intervento di Olga Capasso
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Francesca Ciccarelli | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Francesca Ciccarelli, Group Leader, Bioinformatics and evolutionary genomics of cancer, Istituto Europeo di Oncologia.

Intervento di Francesca Ciccarelli
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Mario Marazzi | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Mario Marazzi, Responsabile Struttura Semplice di Terapia Tessutale / Chirurgia Plastica e Centro Grandi Ustionati, Ospedale Niguarda Ca' Granda.

Intervento di Mario Marazzi
Ospiti/Relatori: 

Introduzione alla tavola rotonda di Michela Matteoli | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Introduzione alla tavola rotonda "Nanotecnologie per la salute" di Michela Matteoli, Direttrice del laboratorio di "Cellular Biology of the Synapse", presso il Dipartimento di Farmacologia dell'Università degli Studi di Milano, co-fondatrice e Presidente di Neuro-Zone srl.

Intervento di Michela Matteoli
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Luigi Calzolai | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Luigi Calzolai, European Commission, Joint Research Centre, Institute for Health and Consumer Protection, Ispra.

Intervento di Luigi Calzolai
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Giovanni Caprara | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Giovanni Caprara, Giornalista, scrittore, divulgatore, responsabile della redazione scientifica del Corriere della Sera.

Intervento di Giovanni Caprara
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Paolo Milani | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Paolo Milani, Direttore Centro Interdisciplinare Materiali e Interfacce Nanostrutturati dell'Università' di Milano, Direttore Scientifico Fondazione Filarete.

 

Intervento di Paolo Milani
Ospiti/Relatori: 

Introduzione alla tavola rotonda di Alessandra Perrazzelli | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
+Introduzione alla Tavola Rotonda “Start Up e Finanza per l'innovazione” di Alessandra Perrazzelli, Responsabile Affari Regolamentari e Antitrust Internazionali, Intesa Sanpaolo; CEO di Intesa Sanpaolo Eurodesk; Presidente di Valore D.

Intervento di Alessandra Perrazzelli
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Adriana Maggi | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Adriana Maggi, Professore ordinario di Farmacologia, Università degli Studi di Milano. Direttore del Centro di Biotecnologie Farmacologiche dell'Università degli Studi di Milano.

Intervento di Adriana Maggi
Ospiti/Relatori: 

Intervento di Alessia Muzio | Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)

Women&Technologies: e-Health (Edizione 2010)
Intervento di Alessia Muzio, Direttrice Ufficio Studi AIFI, Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital.
Sostituisce Anna Gervasoni, Direttore Generale di AIFI

Intervento di Alessia Muzio
Ospiti/Relatori: